Perché il taglio dei parlamentari penalizza gli italiani all’estero

Spread the love

In un’intervista rilasciata in questi giorni al quotidiano Il Riformista, il deputato di Italia Viva Massimo Ungaro ha spiegato come la riforma Fraccaro che prevede la riduzione dei parlamentari, sottoposta a referendum costituzionale, penalizzi il diritto di rappresentanza degli italiani all’estero.

Questi nostri connazionali già oggi sono la parte di italiani meno rappresentata in Parlamento, raffrontando il numero di cittadini che vivono in giro per il mondo e quello di membri eletti nelle due rispettive circoscrizioni Estero della Camera e del Senato.

Ma con la nuova riforma questo rapporto sarebbe ulteriormente scalfito: ciascun senatore di questa circoscrizione rappresenterà 1,2 milioni di italiani all’estero, e ciascun deputato della stessa circoscrizione circa 700 mila connazionali espatriati.

Tra i problemi che saranno conseguenti a questa riduzione, l’enorme onere economico, e non solo, per i candidati che dovranno fare campagna elettorale: i quali dovranno comunicare con cittadini dello stesso collegio che vivono in Nord America e in Oceania. Si pensi a quanto sarà difficoltoso avvicinare gli elettori ai potenziali eletti, e ai costi da sostenere per una comunicazione che dovrà viaggiare a diverse latitudini e longitudini nell’intero globo. Tutto questo finirà con il disincentivare le candidature e la partecipazione, accentrando i poteri sempre di più nelle mani di chi non vive oltre confine e non tocca con mano le problematiche dei nostri “expats”.

Per questi e altri motivi è importante esprimere un convinto “No” nella tessera elettorale che sta arrivando via posta nelle abitazioni degli italiani in tutto il mondo.

Leggi l’intervista integrale a Massimo Ungaro nel seguente allegato:

Tramite questo link è invece disponibile il video dell’incontro online “Italia Viva Malta per il NO”, organizzato dal nostro comitato insieme alla senatrice Laura Garavini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *