Festa della Repubblica, un pensiero agli italiani “bloccati” a Malta

Spread the love

Buona Festa della Repubblica a tutti gli italiani a Malta! In questo giorno il nostro pensiero va a tutti i connazionali che nella giornata di ieri sono rimasti delusi dalla notizia di un’esclusione quasi totale dell’Italia dall’elenco dei Paesi verso i quali Malta ha riaperto le frontiere a partire dal 1° Luglio.

Il corridoio con la Sicilia, come abbiamo più volte auspicato, è stato ripristinato, anche via mare con la ripartenza del catamarano dal prossimo mese. E lo stesso è stato fatto per la Sardegna. Evidentemente ha inciso il fatto che queste siano due regioni insulari, staccate dal continente e dalle quali è difficile lo spostamento via terra in altre zone d’Italia.

Se gli amici siciliani e sardi hanno possono tirare un sospiro di sollievo, tra gli altri nostri connazionali la delusione è tangibile. Ma in questo giorno di Festa ci teniamo anche mantenere viva la loro speranza.

La lista dei 19 Paesi è solo un primo elenco di partenza, che verrà aggiornato costantemente e – speriamo – rapidamente. Forse già prima delle riapertura dell’Aeroporto, prevista per il prossimo 1° Luglio, potrebbero arrivare buone notizie: affinché questo accada, confidiamo nel lavoro delle istituzioni da entrambe le parti. L’Italia deve lanciare un messaggio forte, anche in Europa, per determinare negli spostamenti criteri comuni che non siano compromessi da pregiudizi. E Malta, dal canto suo, deve analizzare attentamente numeri e situazioni per assumere delle decisioni coerenti con la situazione dei contagi presente in ciascun Paese d’Europa e in ciascuna regione italiana. Senza dimenticare come queste decisioni siano legate alla necessità di far ripartire un settore determinante come il turismo, proprio a ridosso della stagione estiva.

Non dimentichiamo, poi, che per gli italiani che desiderano tornare dai propri cari, anche soltanto per un breve periodo, rimane aperta anche la questione delle visite familiari: i parlamentari di Italia Viva eletti nella circoscrizione Estero, stanno lavorando per garantire permessi speciali di rientro, anche brevi, non legati al viaggio turistico. Anche su questo fronte manteniamo alta l’attenzione, nella speranza di portare a casa il risultato che tutti sperano: quello di vivere a Malta da cittadini italiani e liberi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *